Text

Una semplice combinazione di lettere.

le-ombre-di-pemberley:

Ogni volta che sono con le mie amiche, loro si girano a guardarmi quando capita che qualcuno, o persino io, pronunci il tuo nome..anche se non si parla proprio di te.
Mi guardano come se si aspettassero una reazione, e io lo so.
E quindi mi sforzo più che posso di non sobbalzare al tuo nome, di non spalancare un po gli occhi quando in una conversazione che non seguivo ti sento nominare, mi sforzo di non arrossire quando parlano di me e di te, di noi insieme, di non sentire quella fitta allo stomaco.
Ma soprattutto mi sforzo di pronunciare il tuo nome, quella semplice combinazione di lettere, con la naturalezza con cui pronuncio tutti gli altri.
Ma non è che mi riesca proprio benissimo.
E qui non si tratta neanche di amore. No.
Si tratta di chimica e di reazioni.
Si tratta del modo in cui il mio corpo reagisce ancora, dopo mesi, al semplice accenno di te in una conversazione.
Si tratta del modo in cui io reagivo a te, il modo in cui sembrava che semplicemente guardandomi accendessi ogni mia singola cellula.
E se penso a come mi sentivo quando ti avvicinavi e mi baciavi.. Dio, ancora ho un brivido che corre lungo la schiena.
Si tratta di come mi eccitavi e mi rilassavi allo stesso tempo.
Si tratta di te.
Non di amore, quello no.

ecco…esattamente…

Text

le-ombre-di-pemberley ha risposto al tuo post “Bene, so che sono un po’ in ritardo ma la signorina…”

Ottime risposte :D

Grazie :D

*high five*

Text

È tutta una questione di marketing…

(Premetto che il mio utilizzo dei social network è molto limitato quindi forse sono io che non capisco bene il loro funzionamento però volevo fare questa riflessione.)

Scorrendo i vari feed dei vari social network, specialmente su instagram, mi capita di vedere dei post con due parole scritte e poi tremila tag. Io non ne capivo il senso ma ho sempre pensato che forse ormai sono troppo “vecchio” e che fosse una cosa da giovincelli.
Poi un mio amico, molto più grande di me, si è comprato lo smartphone e ha iniziato a postare foto su Instagram con due parole e mille tag. A quel punto gli ho chiesto il motivo e lui mi ha detto “Così la gente trova la foto e mette mi piace, vedi tutti i mi piace che ho su questa me l’hanno messi tutte persone che non conosco e che non mi seguono ma che hanno trovato la foto attraverso il tag" e io gli ho risposto "E quindi? che te ne fai dei mi piace di persone che non conosci e che non ti seguono?

Infatti è questa una cosa che non capisco, a cosa ci servono i piace? Perché mi sono reso conto che sempre più spesso non postiamo cose solo perché vogliamo farlo ma lo facciamo con uno scopo, quello di raccogliere più mi piace possibili e per farlo ci trasformiamo in esperti di marketing e cerchiamo i tag giusti, il titolo giusto, aspettiamo l’ora giusta per mettere un detrminato post e così via nella speranza che qualcuno clicchi su quel tastino e a noi arrivi la tanto sperata notifica.
Quello che mi chiedo io è perché? Perché ci teniamo tanto che le persone, ci vanno bene anche persone sconosciute che capitano per caso, piacciano i nostri post, le nostre foto e così via?

Questo non vuole essere un post polemico ma un post per capire perché io è da un po’ che ci penso ma ancora non ci sono arrivato a capire le motivazioni che ci spingono a farlo.

Text

Bene, so che sono un po’ in ritardo ma la signorina le-ombre-di-pemberley mi ha taggato in questo giochino e sono felice di rispondere alle sue domande (anche se alcune sono abbastanza complicate :D)

Iniziamo
1) l’ultimo libro letto?
Film, Antologia del pensiero critico. Sonon un tipo noioso lo so :D
2) la tua vacanza ideale?
dipende con chi sono ma di solito preferisco vacanze rilassanti in posti abbastanza sperduti, senza troppa confusione e gente che ti rompe le scatole (io e villaggi vacanze non andiamo per niente d’accordo). Oppure sennò anche un po’ all’avventura.
3) sei un tipo da “piu amici ho e meglio é” o da “pochi ma buoni”?
Pochi ma buoni. Preferisco avere poche persone ma su cui posso contare sempre piuttosto che conoscerne mille ma non avere nessuno da chiamare nel momento del bisogno.
4) se potessi vivere una qualunque epoca passata,  quale sceglieresti? 
La fine del 1800 e gli inzi del 1900 perché sarei curioso di rivivere la nascita del cinema, di capire cosa si prova la prima volta che si vede un’immagine muoversi davanti ai tuoi occhi e non capire cos’è. Vedere le prime sale cinematografiche, i primi film e i primi esperimenti dei fratelli Lumiere e di George Melies e rimanere affascinato dalla magia del cinema, nel vero senso della parola.
5) ammettiamo che esista la reincarnazione, cosa pensi di essere stata nella tua vita precedente?
Penso un bradipo, si probabilmente un bradipo :D
6) film preferito?
Questa è difficile perché dirne solo uno è abbastanza imposssibile però il film che mi viene in mente per primo quando mi fanno questa domanda è Il favoloso mondo di Amelie. Mi sono innamorato di questo film fin dalla prima volta che l’ho visto, mi si è come aggrappato al cuore per non staccarsi più :)
7) un quadro che ti emoziona? 
Ce ne sono molti ma due in particolare sono Amore e Psiche di Giuseppe Maria Crespi, l’ho visto per caso agli Uffizi anni fa poco dopo aver letto la storia di Amore e Psiche e ovviamente è stato amore a prima vista. Un altro invece è Il bacio di Hayez.
8) una canzone che parla di te?
Costruire di Niccolò Fabi.
9) la cosa più pericolosa che hai fatto?
Il bagno di notte al mare tuffandosi dagli scogli non avendo la minima idea di cosa ci fosse sotto. (più che pericolosa questa è stata da cretini ma eravamo gggiovani)
10) in cosa credi? (può essere un’idea, una filosofia, Dio o quello che volete voi)
Io e la religione non andiamo molto d’accordo ma credo nel buon senso (anche se a volete se ne vede veramente poco in giro) e credo nel karma, credo che prima o poi tutto torna indietro, quello che fai, nel bene e nel male, torna da te e, dato che ne ho avuta esperienza, questo mi sembra un buon motivo per continuare a crederlo.

Bene, questo è tutto :D
Dato che io sono una persona pigra ripropongo le domande fatte da le-ombre-di-pemberley e taggo normanora, hulabalu, fedelovesuniverse, pane-et-tempesta, isbrealiomtu, lastrofaperiltuoritornello e chiunque altro voglia rispondere :)

Text

Ciao a tutti, sono Matteo e sono sopravvissuto a questa settimana…

Text

le-ombre-di-pemberley ha risposto al tuo post “le-ombre-di-pemberley ha risposto al tuo post “Ho sonno, sono stanco e…”

Ahahah il paradiso *-* suoni e ti puoi anche imbottire di cibo! Cmq bello il duo chitarra e basso, mi piace un sacco!

e il bello è che mi pagano anche! che si vuole di più dalla vita! :D

Text

le-ombre-di-pemberley ha risposto al tuo post “Ho sonno, sono stanco e fra poco devo partire perché stasera sono a…”

Cosa suoni?:D comunque sparare la musica al massimo è anche il mio metodo quando sento che sto per addormentarmi sul libro ahah

Infatti, è metodo migliore, a volte anche meglio del caffè :D

Comunque io suono il basso e la chitarra, stasera sono a suonare in duo acustico in un posto dove fanno barbecue all you can eat. Quindi è anche questa prosettiva che un po’ mi fa svegliare :D

Text

Ho sonno, sono stanco e fra poco devo partire perché stasera sono a suonare quindi per svegliarmi ho deciso di attaccare l’impianto da 1000w, che useremo stasera, in casa, un po’ ha funzionato :D

Text

Ma com’è che io o non ho niente da fare o non ho neanche un attimo per respirare?

Text

Quando per un progetto di dicono “Fai come vuoi, mi fido" è sicuro che tutto quello che gli proporrai non andrà bene perché in realtà quello che vorrebbero dire sarebbe "Ora non ho voglia di pensarci, so come vorrei che le cose venissero fatte però è più bello se te ti scervelli un po’ e mi proponi tre o quattro idee e io poi ti dico che non me ne va bene neanche una e magari ti dico che avevo in mente qualcosa di completamente diverso e che forse non abbiamo la stessa visione di insieme del progetto

Io in questi casi invece dentro di me penso sempre la stessa cosa “Ti odio, vaffanculo, ti odio vaffanculo, me lo potevi anche dire prima, ti odio vaffanculo" però con il sorriso stampato in faccia, che fa ancora più psicopatico.

Text

Consigli musicale: cantanti o gruppi italiani

Dato che non sono molto ferrato sulla musica italiana attuale sto cercando cantanti o gruppi italiani, appunto, che secondo voi vale la pena ascoltare.
Qualsiasi genere, vanno bene anche gruppi semi o completamente sconosciuti :D

Tags: denghiu :D
Photo
Tutte le volte che ci (ti) penso, tutte le volte che ti vedo…

Tutte le volte che ci (ti) penso, tutte le volte che ti vedo…

(Fonte: alissum)

Photo
chiaradinomeedifatto:

PH: www.matteobertozzi.com

Polaroid :)
Photo
holeofmusic:

Hole of Music su agenziaimpress.it
La nostra prima intervista, sul progetto, la musica emergente, i social network e i progetti per il futuro.
Volevamo ringraziare Andrea Frullanti per l’articolo (https://twitter.com/AndreFrulla)

Fa strano dirlo ma oggi ci hanno fatto un’intervista sul nostro progetto Hole of Music
Insomma è una piccola cosa ma io sono contento perché mi fa piacere che qualcuno apprezzi quello che si sta facendo tanto da volerlo condividere con gli altri.Può non sembrare ma questa serie di video è davvero impegnativa sopratutto considerando che siamo solo in tre a mandarla avanti e ad occuparsi di tutto, dalla ricerca dei gruppi al prodotto finale e sono contento che qualcuno in qualche modo riconosca tutta la passione e l’impegno che ci stiamo mettendo.
(la foto è quella che è ma è l’unica in cui eravamo tutti e tre insieme P.S. io sono quello con la faccia da scemo :D)

holeofmusic:

Hole of Music su agenziaimpress.it

La nostra prima intervista, sul progetto, la musica emergente, i social network e i progetti per il futuro.

Volevamo ringraziare Andrea Frullanti per l’articolo (https://twitter.com/AndreFrulla)

Fa strano dirlo ma oggi ci hanno fatto un’intervista sul nostro progetto Hole of Music

Insomma è una piccola cosa ma io sono contento perché mi fa piacere che qualcuno apprezzi quello che si sta facendo tanto da volerlo condividere con gli altri.
Può non sembrare ma questa serie di video è davvero impegnativa sopratutto considerando che siamo solo in tre a mandarla avanti e ad occuparsi di tutto, dalla ricerca dei gruppi al prodotto finale e sono contento che qualcuno in qualche modo riconosca tutta la passione e l’impegno che ci stiamo mettendo.

(la foto è quella che è ma è l’unica in cui eravamo tutti e tre insieme P.S. io sono quello con la faccia da scemo :D)

Text

Ultimamente quando su internet vedo una foto di una spiaggia senza dei piedi o un paio di gambe in primo piano che spuntano e occupano mezza foto mi fa strano, mi sembra che manchi qualcosa…